Categoria: lega nord

La Lombardia (picchia) in testa

La Lombardia (picchia) in testa

Il programma della Lega Nord per la Lombardia è fantasticamente aleatorio.

In sostanza dice che

SE (seh)

riescono a ottenere dal governo centrale di trattenere il 75% delle tasse e

SE (seh seh)

il governo acconsentirà con una moratoria di 3 anni a esentare le imprese da tutti gli adempimenti amministrativi e burocratici e

SE (seh seh seh)

il governo acconsentirà con una moratoria di 3 anni a trasformare la Lombardia in una "no tax area" azzerando l'IRPEF per imprese che investono e assumono,

ALLORA accadranno tante cose fantastiche, tra le quali, cito testualmente la parte più bella:

creazione di 115.000 posti di lavoro all'anno, di cui

– 1/3 a tempo indeterminato

– 1/3 destinato a giovani "under 30"

per una stima nel triennio di 345.000 nuovi posti di lavoro.

Le domande sono:

E il 1/3 che manca? Che tipo di posti di lavoro saranno? Ingegneri nucleari che aiutino la Lega Nord a fare i conti e le proporzioni?

– Quale governo, a parte quello del Paese dei Balocchi, può acconsentire a un trattamento del genere, in questo periodo storico-economico, per la Lombardia?

– Il 75% delle tasse trattenute. Quindi trasformiamo la Lombardia in una regione a statuto speciale? Ma le ragioni a statuto speciale, per la Lega, non erano il Male?

Filed under: elezioni2013, lega nordTagged with: ,