Categoria: openlombardia

Ad canis cazzium. Lectio Magistralis.

Il riferimento è alla mia – oramai – nota risposta a Formigoni qualche tempo fa su twitter:

 

Ok, dato che è saltato fuori il solito che mi ha commentato come nella risposta a Formigoni avrei dovuto mettere l'accusativo, chiudo la questione con questa lezione pubblica di latino.

Formigoni scrisse che i tagli erano stati fatti "ad canis cazzium".
Terribile sia per scelta dei termini, che per scelta del complemento, anche pensando a un latino che voglia essere simpaticamente maccheronico.

E' infatti cosa – poco, a quanto pare – nota, che in latino AD + ACCUSATIVO sia un complemento di FINE.

Il quale esprime cosa?
Tu laggiù in fondo, Scortichetti.

– Il fine, lo scopo di una certa azione?

Esatto, bravissimo Scortichetti Guido.
Esempio di complemento di fine:

"Giulio Cesare pagò l'F24 dell'IRPEF per non essere blindato da Monti"

Bene. Il fatto che quando parliamo in "latinorum", costruiamo questa frase con AD + ACCUSATIVO è un errore dovuto al fatto che in italiano diciamo "questa cosa è stata fatta A CAZZO DI CANE".

Ma purtroppo questa locuzione può essere solo due cose.
Scortichetti! Tu che hai studiato, che complemento può essere?

– Prof, può essere o Complemento di Modo o Maniera (ho fatto una cosa in un certo modo) oppure un Complemento di Mezzo (ho fatto una cosa con un certo strumento).

Scortichetti, bravo, ma sei un secchione del cavolo e dopo ti pestiamo, te lo meriti.

Ora, il traduttore può scegliere tra questi due complementi, cercando di tradurre "A cazzo di cane".
Come si traducono? E' presto detto:
1) Complemento di Modo o Maniera. (ho fatto la cosa alla maniera in cui la farebbe il cazzo di un cane)
si usa CUM + ABLATIVO
Con l'eccezione che se c'è un aggettivo, il CUM può essere omesso o interposto.
"Silvio Berlusconi visse con grande onestà"
diventa:
– vixit magna integritate, o
– vixit magna CUM integritate
Capita di trovare, come licenza, il solo ablativo anche senza l'aggettivo, ma è molto raro e generalmente considerato non corretto.

2) Complemento di mezzo. (ho fatto la cosa con il cazzo [di cane])
2.1) il mezzo che uso è un oggetto o qualcosa di astratto o qualcosa di non deambulante e/o inspirante ed espirante (quindi vale anche per Giulio Andreotti, che è un cyborg)
si usa l'ABLATIVO senza preposizioni.
"Renato brunetta mangia la pupù con la forchetta"
– furcula merdam est
(p.s. furcula è una mia derivazione da furca, potrebbe non essere giusto, probabilmente era la forcella ma tanto per brunetta va bene anche quella. Il primo che mi dice che "est" è il verbo essere sta in ginocchio sui ceci per una settimana)
2.2) se il mezzo è una persona o un animale
si usa PER + ACCUSATIVO
"Silvio Berlusconi entrò in città con Alfano" (nel senso di "a cavallo di alfano")
– per Alfanum in urbem se intulit

Scortichetti Guido, perché alzi la mano?
– E se fosse complemento di agente o di causa efficiente?

Anche in questo caso la costruzione vuole l'ablativo. Semplice nella causa efficiente, composto con A o AB in quello di agente, e si usa nelle frasi passive.

Quindi il traduttore, nello specifico caso, decise di usare il complemento di mezzo e tradurre "a cazzo di cane" con "mentula canis", scegliendo tra l'altro un termine decisamente più elegante per IL CAZZO, in vece del ridicolo e imbarazzante "cazzium".

Scortichetti, la tua era una domanda intelligente, ma visto che sei un secchione maledetto adesso ti chiudi da solo nell'armadietto di ferro e fai il juke boxe.
Come prima canzone voglio "Acqua azzurra acqua chiara" e quando prendiamo a calci l'armadietto devi cambiare velocità.
Se non ti va, ti avvolgiamo nella carta igienica. Usata.
La lezione è finita.
Andate in pace.

p.s.: non studio il latino da lustri, quindi qualcosa a livello di termini potrebbe essere sbagliato, ma la sostanza non cambia. Tradurre con AD + ACCUSATIVO non ha senso ed è una stortura dovuta al fatto che in italiano preponiamo la A.

p.p.s.: il nome dello studente è ispirato a un personaggio del film "Straziami ma di baci saziami", Scortichini Guido. Per i maniaci delle citazioni, aggiungo qui un po' di "cit." da usare alla bisogna, quando presi da crisi di ipertiroidismo citazional-giustizialista
cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit. cit.

 

 

 

Filed under: formigoni, openlombardia