Categoria: ouya

OUYA: come sarà?

OUYA: come sarà?

Per chi non conoscesse OUYA, lo spiegherò in poche righe.
E' un progetto decisamente interessante, nato su Kickstarter, il celebre sito di crowfunding.

Per chi non lo sapesse e per parlare terra terra, il crowdfunding è una colletta, solo che nel linguaggio dupuntozzero è tutto più fico. Funziona che uno presenta un progetto e dice

– Ragazzi, voglio fare questa cosa e costa X produrla. Vi interessa il progetto? Me lo finanziate?

Poi sta a chi presenta il progetto renderlo interessante e dare agli eventuali finanziatori gli incentivi a finanziare.

Nello specifico, OUYA è una console di gioco economica, ma basata su Android. Molto interessante, perché una console basata su un sistema operativo così diffuso e sul quale è così semplice sviluppare, vuol dire non solo avere (potenzialmente, non si sa ancora a quali store sarà collegata) a disposizione le applicazioni game già presenti, ma anche aprire il mercato del videogame in maniera decisa verso un nuovo attore.

Infatti il progetto OUYA ha polverizzato qualsiasi record di "finanziamento social" sulla piattaforma Kickstarter: oltre 8 i milioni di dollari raccolti in poco più di un mese e progetto che parte in pompa magna con un sacco di bei video di presentazione.

Chiuso il finanziamento del progetto, è partita quindi la campagna, il sito, il supporto, il blog, c'è stato l'invio dei primi prototipi agli sviluppatori che avevano finanziato il progetto con la quota da sviluppatore e hanno reso possibile pre-ordinare, a 99$, una console OUYA, da qualsiasi parte del mondo.

Dato che a me piace provare le cose in prima persona, ho deciso di pre-ordinare questa consolina, per poi magari poterci anche lavorare sopra. Lo feci anche con la Biowashball: se il livello di spesa non supera le 100 euro, sono generalmente disposto a fare il salto nel buio e provare le cose sulla mia pelle. Con la Biowashball fu un disastro non inaspettato (il concetto faceva acqua da tutte le parti).

Con la OUYA come andrà?
Ancora non posso dirlo, ma posso dire che oltreoceano non sono più svegli di noi, con le spedizioni e le cosiddette "promise date" (data di consegna promessa). Il form di ordine dava come certa la spedizione in Aprile per chi avesse ordinato prima del 5 Febbraio (il mio risale al 17 dicembre 2012). Il 25 Aprile ho scritto al supporto chiedendo lumi sulla console, e mi hanno risposto che sarebbe stata spedita entro la fine di Aprile e che avrei ricevuto una mail di conferma della spedizione avvenuta.
Ad oggi non è ancora arrivata e attendo la risposta a un mio ulteriore sollecito.

Su youtube ci sono i soliti video di "unboxing" (questa perversione della gente che riceve o compra oggetti tecnologici e si filma mentre li scarta, temo che un giorno diventerà una sezione di Youporn, sottocategoria di "Masturbazione"), anche alcuni sviluppatori Italiani hanno ricevuto il kit riservato a chi ha finanziato il progetto, ma di video della versione "retail" in italiano ne ho visto uno solo.

Ovviamente il successo o il flop di questa console dipenderà solo dalla quantità e dalla qualità dei giochi che verranno messi a disposizione. Allo stato attuale il sito ufficiale indica in 133 i titoli disponibili.

La questione della spedizione così mal gestita mi fa storcere un po' il naso, ma aspetto prima di condannare del tutto un progetto che – per ora – merita ancora credito, non fosse altro che per l'idea.
Certo è che se vuoi relazionarti commercialmente col mondo intero, forse è meglio organizzarsi un po' in tal senso.

Quando e se la riceverò, pubblicherò le mie impressioni, e giuro che non mi filmerò mentre la scarto.

Filed under: ouya, videogameTagged with: , ,