Tag: regione lombardia

Nun c’è trippa pe’ gatti, dipende da chi lo dice

Capita che da un commento si scopra una storia interessante.
Formigoni, su Twitter, ironizza riguardo alle primarie PD in questo modo:

Nun c'è trippa pe' gatti, dipende da chi lo dice
Nun c'è trippa pe' gatti, dipende da chi lo dice

Al di là delle facili battute che si potrebbero fare riguardo al fatto che, se la trippa in Regione Lombardia è finita, sarebbe bello chiedere CHI l'abbia finita, mi è venuto naturale domandarmi da dove venisse la frase fatta "non c'è trippa per gatti".

Scopro allora la storia di un sindaco di Roma dei primi del novecento.

Ernesto Nathan, nella foto qui a destra.

La storia è questa: quando gli portarono il primo bilancio del Comune da approvare, chiese lumi riguardo a una voce, "frattaglie per gatti".

Il funzionario gli rispose che era una voce di bilancio riguardante il mantenimento di una colonia di gatti che tenevano lontani i topi dagli archivi documentali.

Il sindaco, quindi, seguendo la pura logica, disse che i gatti avrebbero dovuto mangiare i topi, e depennò la voce aggiungendo a margine la scritta "Non c'è più trippa per gatti", che divenne proverbiale.

Ernesto Nathan era mazziniano inglese, laico, anticlericale convinto, rigoroso, progressista e con una condotta improntata all'onestà negli affari pubblici.

Un secolo dopo, Formigoni.

Verrebbe quasi da pensare che la storia in qualche modo si sia ripetuta, ma che l'abbia fatto peggiorando il contesto intorno alla stessa frase.

Filed under: formigoni, politicaTagged with: